Dimagrire con la corsa. E se i risultati non arrivano?

0
911
Hai iniziato a correre con l’obiettivo di dimagrire. Sono mesi ormai che riesci ad essere costante nelle tue uscite eppure a distanza di tempo non vedi i cambiamenti fisici che ti aspettavi.
Non riuscire a dimagrire è una preoccupazione comune a molti principianti. Può essere frustrante non vedere risultati dopo aver messo così tanto impegno. Quali possono essere le cause? Ecco alcune domande a cui è importante rispondere con sincerità per individuare una possibile spiegazione e di conseguenza provare a correggere il tiro.
  1. Che cosa mangi?

Un ritornello che spesso si sente in gruppo fra runner dilettanti è che corrono in modo da poter mangiare ciò che vogliono.
Se la corsa è entrata con dedizione nella tua routine quotidiana ma non hai migliorato il tuo regime alimentare, farai fatica a vedere i benefici del tuo esercizio.
E’ il momento giusto per iniziare a tenere un diario alimentare in cui annotare con sincerità tutto quanto si mangia e si beve nel corso della giornata e a che ora.

  1. C’è equilibrio nel tuo piatto?

    Se stai mangiando cibi integrali, cucini con pochi condimenti, limiti i cibi fritti, eviti zuccheri aggiunti e ti prendi cura della qualità degli alimenti ma ancora non vedi i risultati allora è bene scavare un po’ più a fondo. Quello che assumi potrebbe essere tutto cibo sano, forse però è l’equilibrio tra carboidrati, grassi e proteine  ad essere alterato. Oppure fortemente sbilanciato su uno dei tre nutrienti.

  2. Il workout è corretto?

    Potrebbe essere necessario rivedere il tuo programma di allenamento. Una settimana che include solo corse lunghe e lente, non è del tutto utile al tuo obiettivo di perdita di grasso come invece può esserlo un programma vario che combina sessioni di velocità a circuiti di esercizio. Le sedute ad alta intensità ti aiuteranno ad aggredire il grasso in modo più efficace e quindi a dimagrire.

  3. Quante ore dormi a notte?

    Dormire una quantità corretta di ore (indicativamente 7-8) è fondamentale per i runner a caccia di prestazioni. Non solo: la mancanza di sonno di qualità è in grado di inibire la perdita di grasso. Una ridotta quantità di sonno può dunque influenzare in negativo il tuo tentativo di dimagrire.

  4. Sei stressato?

    Lo stress è uno dei nemici della perdita di grasso.In una condizione di stress il corpo scatena infatti un ormone chiamato cortisolo, che degrada il tessuto muscolare e favorisce il deposito di grasso corporeo, in particolare nella zona addominale. Il cortisolo aumenta anche la fame e il desiderio di carboidrati. Ci sono modi semplici per abbassare i livelli di stress, tra cui appunto andare a correre, che aiuterà il tuo stato d’animo e il benessere in generale.

SHARE
Previous articleI tre cibi che non devono mai mancare sulla tavola del runner
Next articleMaggio, è tempo di rimettersi in forma. Affronta la tua sfida
“Giornalista, copywriter, addetto stampa e content editor è stata suo malgrado travolta dall’uragano running che le ha segnato il destino. Ha un papà runner, un marito runner, una figlia che pratica atletica nelle categorie giovanili e un figlio chiamato Marcello in tributo al grande Fiasconaro. Serve altro? Collabora alla rivista Correre, si occupa in modo professionale di analisi della corsa e del movimento e ha un lungo trascorso nell’organizzazione di eventi: dal Giro d’Italia alla Milano Marathon, dalla Mezza di Monza agli eventi running targati Gazzetta”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here