I tre cibi che non devono mai mancare sulla tavola del runner

0
969

Ormai lo sappiamo ma repetita iuvant: il tipo di cibo che mangiamo prima, durante e dopo ogni gara o allenamento ha un effetto significativo sulle prestazioni durante la corsa e sul benessere in generale.
Se non si riescono a soddisfare le varie esigenze nutrizionali, le prestazioni saranno mediocri, potremo incontrare difficoltà e anche andare più facilmente incontri agli infortuni.
La cucina in questo senso rappresenta un ottimo alleato; ecco una lista di cibi nutrienti e sani che ben si addicono a chi ama correre perché sono un carburante ricco di proteine magre, antiossidanti, minerali e vitamine. Oltre ad aiutarci a stare bene questi cibi aiutano anche ad accelerare il recupero.

Fagioli
Sono ricchi di fibra che aiuta a domare la fame e di proteine essenziali per accelerare il processo di recupero. Sono anche una fonte significativa di energia a rilascio lento di carboidrati, fondamentale per i corridori. Inserire i fagioli nella vostra dieta aiuta a riempire i serbatoi di energia e a rafforzare i muscoli.

 

Avocado
E’ considerato uno dei frutti più salutari ed energetici presenti in natura. E’ infatti fonte preziosa di sali minerali, acidi grassi omega 3 e grassi buoni. L’avocado può aiutare ad abbassare i livellidel cosiddetto colesterolo cattivo (LDL) e a dare una spinta al colesterolo buono (HDL). Gli avocado sono anche ricchi di grassi monoinsaturi, toccasana per il cuore e che aiutano a sentirci sazi più a lungo.Il frutto è anche ricco di zinco, rame e pigmenti antiossidanti che riducono le infiammazioni oltre a contenere un mix di sostanze nutrienti tra cui vitamina E e vitamina B. Infine l’avocado apporta un notevole contributo di potassio che svolge un ruolo chiave nel funzionamento e l’esercizio fisico dal momento che aiuta a regolare il cuore e le contrazioni muscolari essenziali per i corridori di tutte le età e livelli.

 

Mirtilli
Secondo uno studio del 2008 presso l’Università di Cornell, i mirtilli sono in cima alla lista di 25 frutti e bacche universalmente consumati, per le loro eccezionali capacità antiossidanti. Per combattere i radicali liberi che il corpo produce attraverso i suoi processi metabolici i runner necessitano del maggior numero possibile di antiossidanti, dunque sono un frutto perfetto per chi corre.
I mirtilli sono anche ricchi di manganese, minerale coinvolto nella conversione di carboidrati, proteine ​​e grassi in energia: ecco quindi come queste semplici bacche possono anche aumentare le prestazioni in corsa.

 

SHARE
Previous articleItaliani, popolo di corsa… e di maratona
Next articleDimagrire con la corsa. E se i risultati non arrivano?
“Giornalista, copywriter, addetto stampa e content editor è stata suo malgrado travolta dall’uragano running che le ha segnato il destino. Ha un papà runner, un marito runner, una figlia che pratica atletica nelle categorie giovanili e un figlio chiamato Marcello in tributo al grande Fiasconaro. Serve altro? Collabora alla rivista Correre, si occupa in modo professionale di analisi della corsa e del movimento e ha un lungo trascorso nell’organizzazione di eventi: dal Giro d’Italia alla Milano Marathon, dalla Mezza di Monza agli eventi running targati Gazzetta”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here